Sebbene non sia mai stata una grande estimatrice delle letture a tema -pensandoci bene, adduco questa mia non troppo conclamata ostilità al fatto che mi pare vada a presupporre una sorta di imposizione sulle decisioni personali in merito a quale libro un divoratore di pagine inchiostrate potrebbe affrontare o meno: forse è una motivazione un po’ tirata per i capelli, ma sono fatta così e manco io posso farci niente-, quando Susy de I miei magici mondi mi ha invitata a partecipare all’evento organizzato con la sua partner in crime Ely –Il regno dei libri-, My Bookish Christmas – Le migliore letture natalizie del 2021, ho creduto fosse una buona occasione per sdoganare la mia avversione senza senso, tuffandomi a bomba in qualche novella romance che Newton Compton Editori -grazie davvero per essermi venuta inconsapevolmente in soccorso!- ha pensato bene di pubblicare nelle ultime settimane.

Creazione a cura di Ely, admin del blog Il regno dei libri

Visto che, su quattro racconti lunghi, ne ho apprezzati tantissimo e in egual misura tre -ahimè, Vacanze sulla neve di Anna Premoli si è dovuto accontentare di una valutazione quasi piena: nonostante mi aspettassi la brevità, di certo mi auguravo di trovare, almeno, tra i sei e gli otto capitoli-, malgrado avessi dovuto consigliare uno solo dei piccoli testi adorati, ho scelto di suggerire l’intero podio perché, secondo il mio opinabile parere, i suddetti amici di pagine e china, Uno sconosciuto sotto l’albero di Anna Zarlenga, Il mio regalo di Natale di Grazia Cioce e Una notte di neve a Tokyo di Mia Another, rappresentano, in ordine, i pilastri portanti del 25 dicembre, la Magia, la Famiglia e l’Amore, componenti fondamentali che non solo racchiudono la vera essenza del Natale, ma che anche lo rendono tale.