La Nicchia Letteraria

Category

Ritorno al passato

♣ Review Tour 2.0: Estremi rimedi ♣

A mali estremi, Estremi rimedi di nome e di fatto. Ricordo, come se fosse oggi, il momento in cui intrapresi la lettura del suddetto capolavoro di Thomas Hardy, afosi istanti rubati a un agosto di fuoco che mi ha portata… Continue Reading →

🕰 L’Angolo Vintage 2.0: Thr33 Words – Il Castello Rackrent 🕰

Proprio quando il 2018 stava salutando per l’ultima volta la comunità mondiale tramite l’abituale rito di passaggio contemplante una dipartita di tutto rispetto che sempre gli consacriamo con amore e speranza quale ringraziamento per il passato in chiusura, gioie e… Continue Reading →

♣ Recensione de “La felicità domestica”

In questa occasione durante la quale vi elargirò il mio ennesimo parere personale su una delle letture affrontate recentemente, vi svelerò un piccolo segreto: ho iniziato ad amare la letteratura russa dalle medie, quando, nel momento di scegliere un libro… Continue Reading →

♣ Recensione di “Una ghirlanda per ragazze”

Quando mi capita di riflettere sulla mia infanzia letteraria, i primi titoli che mi vengono in mente sono di sicuro Piccole donne e Piccole donne crescono, due avventure di Louisa May Alcott che mi hanno portata placidamente nel mondo delle… Continue Reading →

♦ Recensione di “Nord e Sud”

Rarissime volte capita, ma quando succede quasi non ci si crede. Eppure, molto spesso in televisione mandano in onda programmi interessanti, soprattutto nel caso in cui questi ultimi siano film e telefilm tratti, o più semplicemente ispirati, ai nostri amici… Continue Reading →

♦ Domino Letterario – Recensione de “Lo Stradivari perduto”

In quest’ultimo periodo, sto affrontando letture davvero impegnative, sia per quanto riguarda lo stile e il linguaggio, decisamente altolocati e sofisticati, una formalità non adatta, quindi, a una lettura sbrigativa e frettolosa, implicando un’attenzione molto più scrupolosa del solito per… Continue Reading →

© 2019 La Nicchia Letteraria — Powered by WordPress — Theme by Anders Noren